Firefox attiva per impostazione predefinita il DNS crittografato per contrastare gli ISP ficcanaso

Seguici

Firefox inizierà a passare gli utenti del browser al servizio DNS crittografato di Cloudflare oggi e implementerà il cambiamento negli Stati Uniti nelle prossime settimane.

“Oggi, Firefox ha avviato il lancio di DNS crittografato su HTTPS (DoH) per impostazione predefinita per gli utenti con sede negli Stati Uniti”, ha dichiarato Mozilla, produttore di Firefox, in un annuncio programmato per essere pubblicato a questo link martedì mattina. “L’implementazione continuerà nelle prossime settimane per confermare che non vengono rilevati problemi importanti poiché questo nuovo protocollo è abilitato per gli utenti di Firefox con sede negli Stati Uniti.”

DNS over HTTPS aiuta a evitare che gli intercettatori vedano quali ricerche DNS sta effettuando il tuo browser, rendendo potenzialmente più difficile per i provider di servizi Internet o altre terze parti monitorare i siti Web visitati. Come abbiamo scritto in precedenza, l’abbraccio di Mozilla al DNS su HTTPS è in parte alimentato dalle preoccupazioni sul fatto che gli ISP monitorino l’utilizzo del Web da parte dei clienti. I fornitori di banda larga mobile sono stati sorpresi a vendere i dati sulla posizione dei loro clienti in tempo reale a terzi e i fornitori di servizi Internet possono utilizzare la cronologia di navigazione per pubblicare annunci mirati.

I provider di servizi Internet wireless e cablati stanno facendo causa allo stato del Maine per fermare una legge sulla privacy della navigazione Web che richiederebbe agli ISP di ottenere il consenso del cliente prima di utilizzare o condividere la cronologia di navigazione e altri dati sensibili. Le società di telecomunicazioni hanno già convinto il Congresso e il Presidente Trump a eliminare una simile legge federale nel 2017.

Gli ISP hanno protestato contro i piani DNS crittografati
Mozilla non è stato scoraggiato da una campagna di lobbying dell’industria della banda larga contro DNS crittografato. Le pressioni degli ISP hanno mirato al piano di Google per il browser Chrome, anche se Firefox sta implementando DNS su HTTPS in modo più aggressivo.

Con gli utenti Web già seguiti pesantemente da aziende come Google e Facebook, Mozilla ha affermato che sta abbracciando DNS su HTTPS perché “non vogliamo vedere quel modello di business duplicato nel mezzo della rete” e “è solo un errore utilizzare DNS per tali scopi “.

“Oggi sappiamo che il DNS non crittografato non è solo vulnerabile allo spionaggio, ma viene sfruttato, e quindi stiamo aiutando Internet a passare a alternative più sicure”, ha dichiarato Mozilla nel suo annuncio oggi. “Facciamo questo eseguendo ricerche DNS in una connessione HTTPS crittografata. Questo aiuta a nascondere la cronologia di navigazione dagli aggressori sulla rete, [e] aiuta a prevenire la raccolta di dati da parte di terzi sulla rete che lega il tuo computer ai siti Web visitati.”

Mentre il DNS crittografato di Firefox utilizza Cloudflare per impostazione predefinita, gli utenti possono cambiarlo in NextDNS nelle impostazioni di Firefox o inserire manualmente l’indirizzo di un altro servizio DNS crittografato. Gli utenti di Firefox possono anche disabilitare la nuova impostazione predefinita se non desiderano utilizzare nessuna delle opzioni DNS crittografate.

Mozilla ha dichiarato di essere aperto all’aggiunta di più provider DNS crittografati purché soddisfino un elenco di requisiti per la privacy e la trasparenza e non blocchino o filtrino i domini per impostazione predefinita “a meno che non sia specificamente richiesto dalla legge nella giurisdizione in cui opera il risolutore “.

Mozilla non attiva automaticamente il DNS crittografato al di fuori degli Stati Uniti. Ma gli utenti al di fuori degli Stati Uniti e con sede negli Stati Uniti che non hanno ancora ottenuto la nuova impostazione predefinita possono abilitare DNS su HTTPS nelle impostazioni di Firefox. Per farlo, vai su “Preferenze” di Firefox, quindi su “Generale”, scorri fino a “Impostazioni di rete”, fai clic su “Impostazioni”, quindi fai clic su “Abilita DNS su HTTPS”. Dopo aver fatto clic su quella casella, puoi scegliere Cloudflare, scegliere NextDNS o inserire un server personalizzato. C’è un elenco di server DNS crittografati in questa pagina di Github.

Il DNS crittografato non verrà attivato per impostazione predefinita in alcuni casi, ad esempio quando Firefox rileva che i criteri aziendali sono stati impostati sul dispositivo o quando rileva la presenza del controllo genitori. Queste e altre domande su come funziona DNS su HTTPS in Firefox hanno una risposta in queste FAQ.

Il piano di Google per il DNS crittografato in Chrome, che è ancora in fase sperimentale e non è stato distribuito a tutti, è leggermente diverso da quello di Mozilla. Invece di passare automaticamente gli utenti a un provider DNS scelto da Google, Chrome si attacca al provider DNS selezionato dall’utente. Se il provider DNS selezionato dall’utente offre ricerche crittografate ed è in questo elenco di provider, Chrome aggiorna automaticamente l’utente al servizio crittografato di quel provider DNS. Se il provider DNS selezionato dall’utente non è nell’elenco, Chrome non apporta modifiche.

Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
14 + 21 =