InSight Lander mostra che i marsquake sono più numerosi del previsto

Seguici

Il lander InSight della NASA è su Marte da più di un anno ormai e sta lentamente rivelando nuove sfaccettature della storia del pianeta rosso. Pensavamo a Marte come a un mondo morto, ma missioni come InSight hanno sempre più dimostrato che c’è ancora un po ‘di vita su Marte. In una serie di articoli recentemente pubblicati, gli scienziati della NASA riportano che InSight ha rilevato più di 450 marsquake nell’ultimo anno. È più di quanto si aspettassero di rilevare, ma l’entità è inferiore a quanto sperato dalla squadra.

InSight è un lander stazionario atterrato nella regione dell’Elysium Planitia di Marte a novembre 2018. Questa missione fa parte del Programma Discovery della NASA per lanciare missioni di esplorazione del sistema solare a un costo inferiore rispetto alle missioni di punta come Curiosity e OSIRIS-REx. InSight divenne la prima sonda per effettuare misurazioni sismiche su un altro pianeta e il costo totale era di soli $ 830 milioni. In confronto, Curiosity è costato finora circa $ 2,5 miliardi.

InSight ha diversi strumenti, tra cui il pacchetto Heat and Physical Properties (HP3) che continua a saltar fuori dal terreno. I nuovi studi si concentrano sui dati del Seismic Experiment for Interior Structure (SEIS) che registra e misura i marsquakes. La NASA ha fatto grandi sforzi per assicurarsi che lo strumento fosse distribuito correttamente – gli scienziati hanno persino creato un modello della zona di atterraggio qui sulla Terra per condurre prove prima del vero affare. La NASA ha posizionato il pacchetto SEIS a forma di cupola in superficie circa un mese dopo l’atterraggio e InSight ha registrato i primi marsquake nell’aprile successivo.

Gli scienziati delle missioni sono lieti di vedere che i marsquake sono così comuni sul pianeta rosso, ma sono sgomenti per l’entità che è così bassa. Il sisma più potente ha registrato solo un 4.0. Il team aveva sperato che un potente terremoto avrebbe permesso a InSight di ottenere letture più profonde nel mantello del pianeta e forse anche nel nucleo. Ciò potrebbe aiutarci a comprendere meglio i pianeti rocciosi diversi dalla Terra, che è ovviamente l’unico pianeta del genere che siamo stati in grado di studiare in dettaglio.

Sfortunatamente, potremmo non rilevare mai il tipo di attività sismica che il team sperava di vedere. I terremoti sono fondamentalmente diversi dai terremoti, che sono un prodotto dell’attività della placca tettonica della Terra. Marte non ha placche tettoniche – gli scienziati planetari credono che i terremoti siano un prodotto di regioni vulcanicamente attive della crosta che si raffreddano nel tempo.

InSight è progettato per funzionare per circa altri due anni. Come per la maggior parte delle missioni nello spazio profondo, la sua corsa potrebbe essere estesa indefinitamente finché continuerà a funzionare.

Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
25 + 10 =