L’uomo che vuole dimostrare che la Terra è piatto muore in Rocket Crash fatto in casa

Seguici

Ci sono ragioni per cui è una cattiva idea provare a diventare un astronauta fai-da-te. Lo spazio, come dice il proverbio, è difficile. Quando la NASA, SpaceX o l’ESA pianificano un lancio, schierano team dedicati di ingegneri e tecnici per riversare ogni centimetro del razzo preflight nel tentativo di assicurarsi che nulla vada storto. Nonostante queste precauzioni, le cose vanno male. A volte, come con Starliner di Boeing, la squadra sul campo è in grado di correggere questi problemi durante la missione. A volte no. Quando ciò accade, il risultato migliore è in genere la perdita di una missione o di un veicolo spaziale di incredibile valore. Nel peggiore dei casi, più persone perdono la vita.

Se hai raggiunto la maggiore età in determinati periodi in America, i ricordi delle catastrofi dell’Apollo 1, Challenger e Columbia potrebbero essere il primo ricordo degli eventi mondiali che possiedi. Li ricordiamo perché dimostrano come l’errore umano (e talvolta l’arroganza) possa essere letale e quali possano essere le conseguenze di tale arroganza per le persone lasciate sul terreno.

Alcune persone non riescono a interiorizzare il messaggio. Il “matto” piatto “Mike” Hughes è morto nel fine settimana quando il suo razzo fatto in casa ha colpito il deserto. Dal filmato del lancio del razzo catturato dal giornalista Justin Chapman, sembra che il paracadute destinato a rallentare la caduta del razzo sia stato strappato via al lancio. Il razzo a vapore volò alto quanto la propulsione poteva sopportare – e poi tornò sulla Terra a velocità terminale, grazie a quella fastidiosa forza della natura nota come gravità. L’ultima volta abbiamo coperto Mike nel 2018, quando l’importante Flat-Earther ha dichiarato la sua intenzione di lanciare un razzo fatto in casa nel cielo per dimostrare che la Terra è piatta. (NOTA: questo link mostra sia il lancio del suo razzo che il suo esperimento di litobraking non intenzionale ad alta decelerazione. Se guardare qualcuno morire in un impatto sulla videocamera ti dà fastidio, non guardarlo.)

Uno degli effetti noti della gravità, poiché ne stiamo parlando, è che arrotonda naturalmente gli oggetti oltre una certa dimensione e densità. Un singolo asteroide potrebbe teoricamente essere di qualsiasi forma, ma man mano che i planetesimi si uniscono l’un l’altro, l’oggetto inizia ad assumere un equilibrio idrostatico e diventa arrotondato sotto la propria gravità. Altre importanti caratteristiche della geologia planetaria, come un interno differenziato (nucleo, crosta del mantello) sono associate all’equilibrio idrostatico, sebbene questo non sia assoluto. Il mondo più piccolo conosciuto per essere in equilibrio idrostatico con una struttura interna differenziata è Cerere, a 945 km. Questo post sulla scacchiera dello Stack di Astronomia rileva che un perfetto equilibrio idrostatico è una mucca sferica, ma è una caratteristica molto importante che definisce un pianeta, incluso quello su cui ci troviamo.

“Mad” Mike non credeva nella gravità. La maggior parte dei terrestri non lo fanno. “Gli oggetti semplicemente cadono”, si legge sul sito web di Flat Earth, perché il modo migliore per dimostrare la validità scientifica è dichiarare la propria conclusione prima di fornire uno qualsiasi dei dati che lo convalidano. Continua: “Alcuni tentano di spiegare questo con l’uso di meccanismi come elettromagnetismo, densità o pressione. Altri fanno uso della matematica tradizionale, come il modello del piano infinito, e altri un nuovo sguardo al problema, come il modello non euclideo ”.

Consiglio del professionista: se non riesci a creare un modello scientifico di un fenomeno che tenga conto di tutte le caratteristiche osservate di quel fenomeno e convinca i tuoi compagni “scienziati” (così come i veri scienziati), in realtà non hai spiegato nulla a nessuno.

In questo caso, Mad Mike voleva costruire un razzo a vapore per sollevarlo abbastanza in aria da dimostrare che la Terra era piatta, scontando il fatto che, beh, non lo fosse, in base alle osservazioni scientifiche combinate di tutti Eratostene (276 a.C. – 195/194 a.C.) all’osservazione diretta degli astronauti oggi. Questo non è un problema per le Flat-Earther, perché generalmente non credono nello spazio o non credono che ci siamo andati. Il motivo per cui non credono che ciò avvenga perché i dati provenienti dalla NASA, dall’ESA, dalla Russia e da qualsiasi altra nazione in grado di mettere in orbita un satellite non supportano la loro teoria secondo cui la Terra è piatta.

Quando spieghi che questa è la definizione letterale del pregiudizio di conferma, avrai un sacco di rabbia sulle cospirazioni e sull’importanza di fare la scienza per te stesso. Mentre l’idea di confermare l’opinione delle persone istruite negli ultimi 2000 anni è interessante per alcuni livelli, il concetto presuppone che la persona che esegue il proving abbia una conoscenza di base di geometria, logica e metodo scientifico. Il fatto che ci siano una manciata di terrestri piatti con un livello significativo di istruzione raggiunta dice di più su come gli esseri umani possono essere abbastanza intelligenti e cadere ancora preda di teorie straordinariamente stupide di quanto non faccia sull’accuratezza del modello di Terra piatta.

Alcune persone potrebbero pensare che io sia un po ‘duro. Sono corretti Non farò nemmeno finta altrimenti. Quando sali a bordo di un razzo fatto in casa perché intendi dimostrare che i fatti consolidati e oggettivamente provati non sono veri, sei, nella migliore delle ipotesi, un deficiente. Quando lo fai ripetutamente e nel completo rifiuto dell’osservazione e della ricerca condotte da migliaia di persone nel corso dei millenni, sei un idiota arrogante che crede che la propria incapacità di comprendere le ragioni per cui ha torto significa che quelle ragioni sono false. Le persone hanno il diritto di essere idioti. Non hanno il diritto di essere ricordati come figure eroiche o rispettate che hanno sfidato lo status quo scientifico.

“” Non credo nella scienza “, ha affermato Hughes nel 2017.” Conosco l’aerodinamica e la dinamica dei fluidi e come si muovono le cose nell’aria, circa le dimensioni degli ugelli dei missili e la spinta. Ma quella non è scienza, questa è solo una formula. Non c’è differenza tra scienza e fantascienza. “”

Nella fantascienza, la tecnologia raggiante di Asgard, i trasportatori di Star Trek, la Forza, una tuta di Iron Man, un Voltron Lion di passaggio, Moya o l’aspetto inspiegabile di Gully Foyle possono salvare la situazione. Nella scienza, non avere un paracadute attaccato a un razzo significa rientro balistico, che significa morte.

Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
9 + 2 =